Cure Fango-terapiche

Tra le pratiche termali più antiche, conosciute ed efficaci, la fango-balneoterapia è un metodo naturale da sempre utilizzato per affrontare concretamente tutte quelle problematiche che limitano il movimento.

I fanghi, composti di argilla maturata per alcuni mesi in apposite vasche con l’acqua solfurea di Caramanico Terme, vengono applicati sottoforma di impacchi caldi sulle parti del corpo interessate al trattamento, al termine dei quali il paziente prima si immerge in una vasca con acqua solfurea e poi si stende sul lettino per la conclusiva e importante fase di “reazione”. Il fango termale induce una benefica azione miorilassante, antiinfiammatoria e analgesica ed è per questo indicato per problematiche come dolori reumatici o dovute ad artrosi, tendiniti e infiammazioni localizzate, specie nelle articolazioni

Cure Balneo-terapiche

I bagni solfurei, effettuati attraverso l’immersione completa del corpo in acqua solfurea calda (37°/38°) per circa 10-20 minuti, oltre a risultare molto efficaci nella cura di alcune malattie della pelle, come psoriasi, eczemi e dermatiti seborroiche, se effettuati con idromassaggio sono particolarmente indicati per le patologie reumatiche e venose periferiche, in particolare degli arti inferiori. Il Bagno, oltre ad essere una terapia a sè stante, risulta inoltre il naturale momento successivo ad un’applicazione di fango termale.

Il reparto fanghi e bagni solfurei dello stabilimento termale dispone di 40 cabine con percorsi separati per uomini e donne e di numerose vasche per l’idromassaggio terapeutico da abbinare al fango, il tutto supervisionato da addetti specializzati che assistono i pazienti per l’intera durata delle terapie.

I cicli di fango-balneoterapia sono convenzionati con il servizio sanitario Nazionale.

Il bagno consiste nell’immersione completa del corpo in una vasca contenente l’acqua minerale alla temperatura di 37° – 38° C. La durata è di 10 – 20 minuti dopo di che il paziente si distende sul lettino per la “reazione”.

Nella valutazione degli effetti biologici vanno considerate la forza ascensionale e la pressione idrostatica; la prima ha importanza specialmente nel corso di esercizi di idrochinesiterapia, la seconda nell’esercitare un’ influenza sulla circolazione e pertanto sulla irrorazione ematica dei tessuti malati.

La balneoterapia con idromassaggio sfrutta contemporaneamente le proprietà risolventi, decongestionanti, disinfettanti ed eutrofiche dell’ acqua solfurea unitamente all’ azione meccanica del getto idrico regolabile, il quale esercita un massaggio vascolare fisiologico volto alla spremitura dei vasi venosi.
Con tal meccanismo aumenta la velocità circolatoria periferica e conseguentemente si ha un miglioramento del trofismo tessutale. Particolare importanza hanno potenza, distanza ed orientamento del getto rispetto alla parte da trattare, tutti parametri questi che trovano nella vasca da bagno individuale le migliori possibilità di regolazione.
La balneoterapia ha le stesse indicazioni del fango, inoltre risulta molto efficace in alcune malattie della pelle (psoriasi, eczemi, micosi, dermatosi seborroiche ed esfoliative) e come la fangoterapia va effettuata per cicli di minimo 12 applicazioni e lontano dai pasti.

Il Bagno oltre ad essere una terapia a sè stante, risulta il naturale momento successivo ad un’applicazione di fango e spesso viene opportunamente associato anche all’irrigazione vaginale.

Per l’effettuazione di un ciclo di fangobalneoterapia presso le Terme di Caramanico è necessaria la prenotazione.

Cure Inalatorie

Scopri le nostre Acque Termali

Riabilitazione Termale